mercoledì 5 luglio 2017

Tour dei Laghi 2017

Il 2 luglio si è tenuta l’edizione 2017 del Tour dei Laghi, “Domenica in Amicizia” voluta dal Nostalgia Club per partire alla scoperta dei più suggestivi specchi d’acqua della Lombardia, ovviamente a bordo di auto storiche.


Il gruppo ha lasciato Breno alle h08:30 di mattina, dopo un briefing su percorso e programma della giornata per voce del Presidente, Mauro Canevali. La decina d’auto camune si è quindi diretta verso Lovere, passando il Lago d’Iseo; i partecipanti si sono poi fermati a fare colazione sul Lago d’Endine, primo momento di aggregazione durante il quale scambiare chiacchiere e opinioni gustandosi cappuccio e brioche. Qualche scatto, scorta di bottigliette d’acqua in vista del solleone e poi via… di nuovo la simpatica colonna d’auto del club si è messa in strada, procedendo alla volta di Lecco.


Tra paesi e tangenziali c’è chi, rimasto indietro a causa di un semaforo rosso, ha perso di vista il gruppo e sbagliato uscita alla rotonda successiva: niente paura! La Lancia Beta Montecarlo ha così scoperto un percorso alternativo, arrivando per prima al ristorante e portandosi avanti cercando un parcheggio anche per le altre vetture. Proprio alla Trattoria Grigna (a Onno Oliveto Lario) il gruppo camuno è stato raggiunto dagli amici del Valtellina Point, partiti da Sondrio in mattinata. La pausa pranzo e la splendida vista delle montagne che si specchiavano nelle acque blu del lago a pochi passi dalla tavolata hanno rinfrescato cuori e animi della comitiva.

Primo, secondo, dolce, caffè e via! Il gruppo degli ora oltre 30 partecipanti ha riacceso i motori, costeggiando lo specchio d’acqua e rientrando a Lecco, invasa da turisti spiaggiati, per ripartire poi alla volta di Sondrio, ormai seconda casa del club. Inutile descrivere la bellezza della strada panoramica, che risalendo il Lago di Como si è poi addentrata nella verde Valtellina. I borghi abbarbicati sulle pendici e il blu cobalto dell’acqua che si faceva cristallina lungo le sponde hanno fatto a gara risucchiando l’attenzione del gruppo. Attenzione poi recuperata nelle vecchie gallerie, dove chi viaggiava con la capotte abbassata ha più volte rischiato di farsi la doccia! Ma anche questo fa parte del divertimento e del passare la giornata insieme in un gruppo composito di adulti e bambini.


Al Valtellina Point di Sondrio i partecipanti sono arrivati cotti dal sole, stanchi dal viaggio, ma soddisfatti: il tempo di confrontarsi sulla giornata e di bere qualcosa di fresco all’ombra approfittando bonariamente dell’ospitalità della Vice-Presidente Maria Orsini, per arrivare poi ai saluti. I Camuni sono quindi ripartiti lungo la Tresenda, risalendo il Passo dell’Aprica e rientrando a Breno poco dopo le h19.

Le “Domeniche in Amicizia” come questo Tour dei Laghi sono delle vere e proprie passeggiate motoristiche in compagnia, dove ci si aspetta, si chiacchiera e si condividono i paesaggi più belli con fotografie che diventano poi ricordi indelebili. Certo, il tempo può giocare più o meno a favore, ma c’è da dire che domenica ci ha proprio voluto bene: sotto il sole d’inizio luglio i bacini d’acqua rilucevano d’estate, mentre la pioggia delle scorse settimane aveva reso ancora più verde il contorno montano.



Avere un’auto storica e tenerla in garage è di sicuro un peccato: anche per questo il Nostalgia organizza questi eventi motoristici per appassionati, che permettono a chiunque – anche a quanti non posseggono un’auto storica – di passare una giornata in allegria, scoprendo alcuni dei luoghi più belli del Nord Italia. Non manca poi una buona dose d’ironia, caratteristica tipica del gruppo, che anche in quest’occasione ha reso ancora più accattivanti gli oltre 300 chilometri percorsi!

Abbiamo già caricato alcune foto sulla pagina Facebook del Nostalgia Club, sul nostro profilo Twitter e anche su Instagram, ma abbiamo anche un video in preparazione con gli eventi salienti della giornata (che troverete presto anche sul canale YouTube del club).

martedì 27 giugno 2017

Consiglio Direttivo Nostalgia Club: Paolo Andreoli

Prosegue il viaggio del blog Nostalgia Club per presentarvi i membri del Consiglio Direttivo 2017-2022: dopo aver dato voce a Maria Orsini, Angelo Nava e Dario Peroni, è ora la volta del Consigliere Paolo Andreoli. Lasciamo che si presenti da solo rispondendo alle cinque brevi domande.


Di cosa ti occupi al Nostalgia Club?
Sono uno dei Consiglieri del Club e sono il referente per le auto del marchio FIAT.

Da quanto tempo fai parte del club?
Sono ormai quattordici anni.

Da dove nasce la tua passione per i veicoli storici?
Sin da ragazzino ho avuto la passione per le auto e oggi, guidando una storica, ritrovo quel gusto di allora. Insomma un po' di "Nostalgia"!

Cosa ti emoziona di un’auto storica?
In parte ho già risposto, ma voglio aggiungere che mi emozionano gli odori degli interni e i rumori o meglio il "suono" dei vecchi motori, che in passato si riusciva ad attribuire a una FIAT oppure a un'Alfa, a una Vespa o a una Lambretta.

Quale evento Nostalgia Club ti piace di più?
Certamente il Rally sotto la Luna, forse perché è stato il primo evento al quale abbia partecipato nel 2003 in qualità di freschissimo socio del nostro Club. Inoltre è emozionante guidare tra i monti in notturna con il bel tempo e con la pioggia, soprattutto per me che vengo dalla pianura milanese.

lunedì 26 giugno 2017

Come cambiano i massimali minimi della RCA?

Ci sono delle novità per quanto riguarda l’assicurazione auto ed i relativi massimali: vediamo insieme nel dettaglio di che cosa si tratta. Il terzo comma dell'art.128 del Codice delle assicurazioni private, conformemente a quanto previsto a livello europeo dalle Direttive 2005/14/CE e 2009/103/CE, prevede che – dalle h24:00 dell'11 giugno 2012 e con cadenza quinquennale – si operi un'indicizzazione automatica del massimale di copertura, cioè del valore massimo che le compagnie assicurative possono riconoscere a titolo di risarcimento di un danno subìto dall'assicurato. Tale valore si calcola in base alla variazione in percentuale indicata dall'Indice europeo dei prezzi al consumo (detto IPCE).  

    
Ebbene, dall’11 giugno 2017 sono stati adeguati i massimali minimi di legge della responsabilità civile auto, ch
e risultano ora essere i seguenti:
  • per i danni alle persone, l’importo minimo è pari a 6.070.000,00.= euro per sinistro (contro i 5 milioni precedenti), indipendentemente dal numero delle vittime;
  • per i danni alle cose, l’importo minimo è pari a 1.220.000,00.= euro per sinistro (a fronte del milione precedente), indipendentemente dal numero delle vittime e delle cose danneggiate.                 

I nuovi massimali minimi RCA vengono applicati sia ai contratti assicurativi in essere, sia a quelli da stipularsi o da rinnovarsi dopo la data di entrata in vigore dei nuovi valori minimi. Gli importi, prima di diventare esecutivi, dovranno essere a loro volta ratificati da provvedimento del Ministero dello Sviluppo Economico. Prima di pronunciarsi formalmente, il Ministero ha però deciso d’interpellare la Commissione Europea, al fine di definire con certezza se i nuovi massimali siano da considerarsi definitivi, o se si debba aggiungere un’ulteriore percentuale dovuta all’inflazione per il biennio 2015-2017.

L’assicurato non dovrà pagare nulla alla propria compagnia assicurativa per questo adeguamento – automatico – di legge; egli o ella riceverà invece dalla compagnia stessa la comunicazione dell’innalzamento. Laddove tale comunicazione non dovesse avere luogo, sarà opportuno verificare che nelle condizioni assicurative siano previsti i nuovi massimali.


Avv. Giovanna Richini
Consulente legale presso il Nostalgia Club

martedì 30 maggio 2017

Consiglio Direttivo Nostalgia Club: Dario Peroni

Prosegue il viaggio della rubrica del blog Nostalgia Club per presentarvi i membri del Consiglio Direttivo 2017-2022: dopo aver dato voce a Maria Orsini e ad Angelo Nava, a questo giro tocca al Consigliere Dario Peroni. Come sempre, scopriamo insieme di chi si tratta in cinque brevi domande.


Da dove nasce la tua passione per i veicoli storici?
La mia passione per i veicoli storici? Da sempre, fin da piccolo ho "masticato" auto. Quelle auto adesso sono storiche.

Meglio le auto o le moto?
Preferisco le auto, anche se colleziono anche qualche moto.

Da quanto tempo fai parte del Nostalgia Club?
La prima iscrizione dovrebbe risalire alla fine degli anni Novanta: ho conosciuto Mauro in quel periodo; io stavo organizzando un raduno nazionale di Porsche 914 e il Nostalgia mi ha aiutato.

Cosa significa per te fare parte di un club di auto e moto storiche?
Un modo per condividere la passione che ho e confrontarmi con altri appassionati che ne sanno più di me.

Cosa c'è di "bello" nelle auto storiche?
A parte che non si paga il bollo e l'assicurazione? Scherzo! Amo le linee, i motori, l'odore e il rumore che fanno. E poi, quando si usano o si partecipa a qualche manifestazione, sembra di tornare indietro nel tempo e si accendono un sacco di ricordi.

lunedì 29 maggio 2017

Quali dubbi legali per gli appassionati di auto storiche?

Spesso gli appassionati di motori, a maggior ragione se di veicoli storici e/o d'epoca, si trovano nella condizione di far fronte a dubbi sul piano legale.


La rubrica "L'avvocato risponde" sul blog Nostalgia Club nasce proprio per fare chiarezza sui punti più contorti, dibattuti o semplicemente da sempre al centro dell'attenzione di voi appassionati di auto e moto storiche. Negli ultimi mesi abbiamo trattato tematiche scelte da noi, proprio per introdurre argomenti sui quali si è ipotizzato ci fosse interesse da parte di voi lettori. Ora apriamo la domanda al "gentile pubblico": di quali tematiche avvertite l'esigenza che si parli? Quali sono i punti della legislazione motoristica che sentite come più complessi? Che si tratti di bolli, esenzione, normative regionali, noi siamo e restiamo a disposizione per ogni chiarimento! Sentitevi liberi di contattare il club (via mail o attraverso i social) con le vostre domande e la rubrica "L'avvocato risponde" vi verrà incontro per sciogliere i vostri dubbi.


Mauro Canevali
Presidente Nostalgia Club

Avv. Giovanna Richini
Consulente legale presso il Nostalgia Club

giovedì 27 aprile 2017

Consiglio Direttivo Nostalgia Club: Angelo Nava

Prosegue il viaggio della rubrica del blog Nostalgia Club per presentarvi i membri del Consiglio Direttivo 2017-2022: durante l’evento Nostalgia in Piazza, la Vicepresidente Maria Orsini ha passato il testimone ad Angelo Nava, Consigliere e Tesoriere del club. Scopriamo insieme di chi si tratta in cinque brevi domande.


Da dove nasce la tua passione per i veicoli storici?
Ho una macchina d’epoca di 26 anni, da cui posso dire sia nata la mia passione per le auto storiche.

Meglio le auto o le moto?
Meglio le moto: in passato facevo i campionati italiani di regolarità; correvo con il KTM e anche con il Villa, sempre due tempi. Ho iniziato a sedici anni e poi ho smesso nel 1982. Le foto delle prove ci sono anche negli archivi del Nostalgia Club.

Da quanto tempo fai parte del Nostalgia Club?
Con mia moglie Loretta da 6-7 anni, io personalmente sono tesserato dall’anno scorso.

È una passione che riesci quindi a condividere con i famigliari?
Sì, oltre a mia moglie, anche mio figlio è appassionato di auto d’epoca.

A quali case di produzione associ auto e moto storiche?
Se mi dici “auto” mi viene in mente FIAT, se mi dici invece moto penso alla KTM.

lunedì 24 aprile 2017

Viaggiare in auto con animali domestici: cosa rischio?

Con l’avvicinarsi della bella stagione sorgono spontanei i dubbi circa la possibilità di trasportare animali durante gli spostamenti in macchina. Il trasporto degli animali in auto è contemplato dal Codice della Strada e prevede alcune regole al fine di salvaguardare la sicurezza di conducente e passeggeri (anche delle altre vetture), la massima concentrazione alla guida e l’incolumità dell’animale stesso.


La guida con animali a bordo è disciplinata dall'art. 169 del Codice della Strada, dedicato al trasporto di persone, animali e oggetti sui veicoli a motore, da cui si evince che:
·         si possono trasportare in auto soltanto animali domestici;
·         si può viaggiare con più animali contemporaneamente, a patto che siano in una apposita gabbia o trasportino, oppure si trovino nel vano posteriore dell'auto diviso da rete o divisorio (nel caso di rete o divisorio permanenti, il dispositivo deve essere autorizzato dalla direzione generale della Motorizzazione Civile);
·         si può viaggiare con al massimo un solo animale domestico se non provvisto di gabbia o se non viaggia nel vano posteriore diviso dalla rete, sempre assicurandosi che non sia di intralcio alla guida;
·         non si può viaggiare con animali liberi di circolare in auto senza sistemi di ritenzione (come ad esempio un guinzaglio appositamente legato).

Le sanzioni per chi non seguisse queste disposizioni vanno dagli 84 ai 335 euro di multa, cui si aggiunge la detrazione di un punto dalla patente. Per fugare ogni dubbio, riportiamo di seguito l’articolo 169, comma 6 del Codice della Strada:

“Sui veicoli diversi da quelli autorizzati a norma dell'art. 38 del decreto del Presidente della Repubblica 8 febbraio 1954, n. 320, è vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C.

Avv. Giovanna Richini
Consulente legale presso il Nostalgia Club